Alla scoperta del mondo 2. Il ritmo delle stagioni. Guida per gli insegnanti

ALLA SCOPERTA DEL MONDO 2  
Il ritmo delle stagioni

Sussidiario per la seconda classe
Due volumi indivisibili:
Lettura 224 pagine
Discipline 192 pagine
ISBN 9788852605222
Prezzo ministeriale

Per chi passeggia è importante camminare e non solo arrivare. Se gli interessa una pietra, un albero o una farfalla, si ferma per guardarli più da vicino, con più attenzione. A volte si guarda indietro ammirando il paesaggio oppure ritorna sui suoi passi, ricordando di non aver osservato per bene qualcosa di istruttivo.
In una parola, una passeggiata per respirare un po’ d’aria pura e darsi alla contemplazione e non per raggiungere più in fretta possibile la fine stabilita del viaggio.
Pavel Florenskij

Questa immagine esprime quello che rappresenta, negli anni del primo ciclo, il percorso della classe seconda.

Un anno in cui c’è il tempo di fare e di capire, di soffermarsi e di ritornare, di stupirsi per quello che si incontra e di provare gusto per quello che si conosce. Un anno in cui far proprio il ritmo del lavoro quotidiano, di scoprire il senso del tempo e di aver coscienza di quello che accade, con la grande opportunità di esperienze unitarie in cui i contenuti delle materie sono connessi tra loro e alla vita del bambino e della comunità sociale a cui appartiene.

Dal punto di vista didattico, il secondo anno di scuola elementare è caratterizzato da proposte significative, ricche, varie e ampie. I bambini hanno l’occasione di essere immersi con tutta la loro persona in esperienze di conoscenza che coinvolgono tutti gli aspetti del sapere: sensoriali e motori, linguistici e cognitivi; esperienze quindi in cui mettersi all’opera, a partire dalla forte curiosità e dall’atteggiamento di apertura verso la realtà che caratterizza l’apprendimento in questa età. Un’unica
esperienza di incontro e conoscenza apre strade didattiche in diverse discipline.

In questo percorso il libro di testo ha una doppia valenza: accompagna e supporta la proposta dell’insegnante. È uno strumento a disposizione del docente che agisce, sceglie, utilizza secondo la sua professionalità. Il testo “attesta” ma non determina né esaurisce l’apprendimento, per questo i contenuti sono essenziali e paradigmatici e la modalità di esercizi ricca e variegata.

L’uso della lingua, sia a livello orale sia scritto, rimane il punto preponderante di apprendimento; da esso si dipanano percorsi di matematica, scienze, storia, geografia. La varietà del reale e le diverse sfaccettature della conoscenza si consolidano e strutturano nel linguaggio. Attraverso l’osservazione e la denominazione si differenziano le cose e gli aspetti, attraverso la narrazione e la descrizione si contestualizzano e ordinano i percorsi e si rivelano i significati impliciti ed espliciti.

Dal punto di vista grafico il testo, di proporzioni e peso contenuti, ha un carattere ordinato e vivace.


Scarica la guida per gli insegnanti»

Statistiche

I cookie statistici vengono utilizzati per monitorare le performances del sito, per esempio per conoscere il numero di pagine visitate o il numero di utenti che hanno visualizzato una determinata sezione.

I cookie statistici utilizzati dal nostro sito si avvalgono di servizio di Google Analytics.

L’analisi di questi cookie genera dati statistici anonimi e aggregati senza riferimento alcuno all’identità dei navigatori del sito. Sono utili anche per valutare eventuali modifiche e miglioramenti da apportare al sito stesso.

Chiudi

Targeting

I cookie di targeting sono cookie impostati da terze parti come YouTube, Facebook, Twitter.

Questi cookie tengono traccia del tuo comportamento come la riproduzione di video o quali tweet hai già visualizzato.

Se non viene dato il consenso a questi cookie, non sarà possibile guardare i video su questo sito web o utilizzare la funzionalità di condivisione sui social.

Questi cookie possono essere utilizzati dal fornitore di cookie per creare un profilo dei tuoi interessi e mostrarti pubblicità pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma si basano sull'identificazione univoca del browser e del dispositivo Internet.

Chiudi