Primaria

Jill Tomlinson, Il gufo che aveva paura del buio

Un piccolo gufo ha paura del buio e si rifiuta di cacciare di notte con il papà.
La mamma capisce che il piccolo ha paura del buio perché non lo conosce. Diversi e casuali incontri porteranno il piccolo gufo ad assaporare il fascino insospettato del buio e della notte.


Leo Lionni, Pezzettino

Pezzettino è piccolo e va alla ricerca di altri pezzi, convinto di essere il pezzo di qualcosa d’altro.
Ogni scoperta è l’occasione per conoscere se stessi.


Leo Lionni, Federico

Federico è un topolino che, mentre i suoi compagni raccolgono il cibo per l’inverno, si muove seguendo le sue curiosità.

Federico raccoglie raggi di sole, colori e parole e saranno proprio questi i “cibi” che salveranno i topolini dal lungo, gelido inverno.


Antonella Abbatiello, La cosa più importante

Tra gli animali del bosco nasce una discussione su quale caratteristica di ognuno può essere considerata la più importante e come tale “imposta” a tutti gli altri.

Gli animali nello svolgersi delle vicende capiscono che ciascuno ha una caratteristica propria ed è bello che
sia così. L’uniformità è così assurda che diventa ridicola nelle sue espressioni.


Julie Fogliano, Erin E. Stead, E poi … è primavera

Un bambino pianta dei semi in un campo arato e poi attende, osservando di giorno in giorno quello che accade.
Per molto tempo però lo scenario rimane marrone, finché a un certo punto tutto è verde.
L’attesa, la pazienza e il prendersi cura hanno per premio uno spettacolo meraviglioso.


Giampiero Pizzol, Il volo delle rondini

Due punti neri sono gli estremi della linea di questa storia che altro non è che la linea di un legame tra una piccola rondine, puntino nero nel cielo, e un semplice seme, puntino nero sulla terra.
I due mondi, quello della rondine viaggiatrice e quello del seme che diventa salice, si incontrano e da qui nasce un dialogo profondo e ricco di storie e significati che aprono subito al desiderio di andare oltre ciò che si vede.


Pinin Carpi, Cion Cion Blu

Da un uomo all’apparenza sempliciotto e stravagante che cosa ci si può aspettare?
Superando la prima impressione e addentrandosi nell’avventura si scopre una persona naturalmente buona e incline alla fiducia verso le persone e la realtà nel suo accadere.
La storia di Cion Cion Blu e dei personaggi che hanno l’opportunità di conoscerlo si svolge tra un pizzico di magia, tanta buona volontà e disponibilità ad affrontare le difficoltà.

 

 


Mario Lodi, Cipì

Il desiderio di scoprire il mondo porta Cipì ad affrontare pericoli e avventure, in un rapporto con la madre da cui si allontana e da cui torna per raccontare le sue scoperte.
Cipì cresce e capisce che per affrontare situazioni “terribili” conviene parlarne con gli altri passeri e insieme affrontare la situazione pericolosa.
Cipì è attento e guarda ciò che accade per trarne insegnamento, nulla gli sfugge di ciò che accade.


Elwyn Brooks White, La Tela di Carlotta

Questo libro racconta la storia di un bellissimo rapporto di amicizia, nato in modo del tutto inaspettato e gratuito tra un maialino, vivace e curioso, di nome Wilbur e un ragno, saggio e ingegnoso, di nome Carlotta.
Il maialino Wilbur promette a Fern, la ragazzina che lo prende in cura, di diventare…. un ottimo prosciutto e, per questo, viene “trasferito” in una fattoria, in modo che “si possa fargli la festa” alla prossima fiera.
Il maialino, tanto vivace quanto ingenuo, è ignaro della fine che lo attende, ma trova nel ragno Carlotta una vera amica che, senza fargli perdere il suo sguardo positivo sulle vicende della vita, troverà mille modi per salvarlo ricorrendo alla sua straordinaria abilità nel tessere tele molto artistiche.


Paola Mastrocola, Che animale sei?

Quando uno nasce non sa chi è finché qualcuno non glielo dice. È ricorrente
nella vita di tutti chiedersi chi siamo e questo accade anche per la papera
protagonista del racconto che non sa di essere una pennuta e crede di essere
figlia della pantofola, la prima cosa che i suoi occhi hanno visto.
Inizia così a vagare per il mondo. Nel suo girovagare incontra tanti animali
che le pongono la fatidica domanda: “Che animale sei?”.
Alla domanda la pennuta non sa rispondere finché l’incontro con un Lupo
Solitario la aiuterà a trovare la sua identità e il suo posto nel mondo


Frank Baum, Il Mago di OZ

Il libro narra la storia di una bambina, Dorothy, che a causa di un ciclone si trova a vivere un’avventura nel Regno magico di Oz. Per raggiungere il suo obiettivo, ossia quello di tornare dai suoi zii nel Kansas, deve chiedere aiuto
al famoso mago di Oz.
Nel suo cammino incontra alcuni compagni di viaggio che a loro volta hanno un dono da richiedere al mago. Strada facendo si scoprirà che questi personaggi già possiedono ciò che vorrebbero chiedere e che il mago è in realtà
un simpatico ciarlatano che si mostra però disponibile ad aiutarli.
Anche Dorothy fin dall’inizio del libro possiede il dono che le permetterebbe di tornare a casa. Solo dopo tutto il cammino svolto, scoprirà come utilizzare questo dono a suo favore.


Ferenc Molnár, I Ragazzi della via Pal

Questo libro racconta una bella storia di amicizia, con le avventure tipiche della vita dei ragazzi.
Due bande di quartiere si incontrano affrontando situazioni diverse:
il gioco, la battaglia, il tradimento, il perdono e la morte di una compagno.
Sono narrate le esperienze familiari e sociali comuni ai bambini: scuola, amicizia, sfide, giochi, litigi.
Il susseguirsi di avvenimenti che arricchiscono e determinano la vita della banda dei “Ragazzi di Via Pal” si integra a belle descrizioni dei personaggi e dei luoghi in cui si svolgono i fatti.
La prosa rende bene i sentimenti provati dai personaggi e favorisce l’immedesimazione dei ragazzi.


Mark Twain, Le avventure di Tom Sawyer

Tom è il protagonista ed è un ragazzino vivace, discolo, un vero monello.
Sa essere simpatico e furbo, ha la dote di riuscire a cavarsela sempre e di trasformare le punizioni in affari come nel celebre episodio in cui dovendo verniciare uno steccato, convince i compagni che si tratta di una cosa
difficilissima tale che che essi lo pagheranno per fare il suo lavoro.
Tom è leale, e crede nell’amicizia, sente il desiderio di crescere ma se fugge ha nostalgia di casa.
Tom è un personaggio in cui tutti si possono immedesimare; anche se ambientato in un epoca non molto vicina alla nostra quello che prova e sente come bambino che sta crescendo è affine a tutti i bambini di ogni epoca.
Inoltre viene dato ampio spazio all’elemento avventuroso (la caccia ad un tesoro, la fuga sull’isola, l’avventura nella grotta) che molto affascina.


Clive Staples Lewis, Il nipote del mago, primo libro de Le cronache di Narnia

Della saga Le cronoche di Narnia narra delle avventure di due bambini, Digory e Polly, nella terra di Narnia.
Grazie all’aiuto reciproco riescono a portare a termine la missione affidata loro dal leone, Aslan, e a scoprire l’importanza dell’amicizia e della generosità.
Il rapporto tra i due protagonisti cresce nel corso della storia ed è fondamentale per il buon esito della loro “missione”, un esempio positivo dell’amicizia tra persone con caratteristiche diverse.
È un libro di genere fantastico in grado di mostrare ai bambini come la realtà sia piena di ostacoli e difficoltà, ma che essi si possono superare soprattutto grazie all’aiuto persone che si incontrano lungo un cammino condiviso.


Mino Milani, La storia di Ulisse e Argo

In questo libro si narra la vita di Ulisse, da ragazzino pauroso a eroe greco e vincitore della guerra di Troia.
La sua vita è costellata di sfide e rapporti che lo aiutano a crescere e a forgiare il suo carattere, solo grazie a tale percorso riesce a non arrendersi di fronte ai fatti imprevisti che caratterizzano la sua esistenza e a ritornare in patria dopo ben vent’anni.
Il testo può essere utilizzato come inizio del percorso di storia in merito alla civiltà greca. Permette la conoscenza di alcune usanze, delle caratteristiche del territorio e della religione di questo popolo.


Lucy Maud Montgomery, Anna dai capelli rossi

Anna è un’orfana ormai adolescente, che viene adottata da una coppia di anziani fratelli, che desiderano un aiuto per mandare avanti la loro fattoria.
Immaginiamo la sorpresa, quando invece che un ragazzo, come avevano richiesto all’ufficio delle adozioni, ricevono una ragazzina… e che ragazzina!
Anna si dimostra subito determinata, con un carattere risoluto e deciso, ma anche fantasiosa e sincera, generosa e ben decisa a non farsi rispedire al mittente.
La storia ambientata in un piccolo paese canadese, narra dell’amore che nascerà tra Anna e i suoi familiari, dell’amicizia con la sua vicina di casa e di tutti gli aspetti che caratterizzano la vita adolescenziale di una ragazzina,
che ne combina di tutti i colori.
Sono apprezzabilissime le descrizioni dei fenomeni stagionali, delle fioriture primaverili, degli stati d’animo dei vari personaggi, che completano il libro e ne fanno un ottimo sussidio al lavoro didattico.


Stefan Zweig, Magellano

John Fante, Rudolph Borchert, Bravo, burro!


Statistiche

I cookie statistici vengono utilizzati per monitorare le performances del sito, per esempio per conoscere il numero di pagine visitate o il numero di utenti che hanno visualizzato una determinata sezione.

I cookie statistici utilizzati dal nostro sito si avvalgono di servizio di Google Analytics.

L’analisi di questi cookie genera dati statistici anonimi e aggregati senza riferimento alcuno all’identità dei navigatori del sito. Sono utili anche per valutare eventuali modifiche e miglioramenti da apportare al sito stesso.

Chiudi

Targeting

I cookie di targeting sono cookie impostati da terze parti come YouTube, Facebook, Twitter.

Questi cookie tengono traccia del tuo comportamento come la riproduzione di video o quali tweet hai già visualizzato.

Se non viene dato il consenso a questi cookie, non sarà possibile guardare i video su questo sito web o utilizzare la funzionalità di condivisione sui social.

Questi cookie possono essere utilizzati dal fornitore di cookie per creare un profilo dei tuoi interessi e mostrarti pubblicità pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma si basano sull'identificazione univoca del browser e del dispositivo Internet.

Chiudi